Città di Castello, il punto di partenza delle vostre Travel Experience


Città di Castello


Iniziamo questa nostra rassegna delle città che s'incontrano lungo la Valtiberina, dal punto di partenza dei nostri ospiti: Città di Castello.


Città di Castello è situata nella parte nord-occidentale dell'Umbria, si estende lungo l'Alta Valle del Tevere, al confine con la Toscana, non lontano dalle Marche e da importantissime città come Firenze, Siena, Perugia e Assisi.


Tifernum Tiberinum era l'antico nome del municipium romano con il quale si identificava la zona dell'attuale Città di Castello. Da qui il nome “Tifernati” con cui oggi vengono identificati i suoi abitanti. In realtà, durante l'epoca romana, vi erano due città con questo nome:

  • Tifernum Metaurense in riva al fiume Metauro

  • Tifernum Tiberinum, in riva al Tevere

da dove prende il nome la Valtiberina


STORIA

Dopo essere stata sottoposta a varie dominazioni ed essere stata saccheggiata e distrutta da Totila e dai Goti nel '500, fu ricostruita e fortificata e gli fu dato dapprima il nome Castrum Felicitatis, poi, a partire dal '900, il nome definitivo di Castrum Castelli.


Si affermò come comune autonomo nella prima metà del XII secolo, e nel XV secolo fu retto dalla famiglia Vitelli. Durante il medioevo attraversò periodi di indipendenza intervallati da periodi sotto il pontificato, Firenze e Perugia.


Ritratto di Cesare Borgia
Cesare Borgia - N.13/09/1475 - M.12/03/1507

Solo nel XVI secolo Cesare Borgia conquistò definitivamente la città per lo Stato Pontificio, sotto il cui dominio rimase (salvo il breve periodo napoleonico) fino alla proclamazione del Regno d'Italia (1860).










ARTE E CULTURA

A Città di Castello si respira arte e cultura in tutti gli angoli delle sue mura, costruite nel 1500. L'incantevole atmosfera del centro storico, le eleganti architetture rinascimentali, i cortili e le logge dei palazzi nobiliari come Palazzo Vitelli alla Cannoniera

Giardino Palazzo Vitelli - Pinacoteca Comunale - Città di Castello
Giardino Palazzo Vitelli - Pinacoteca Comunale - Città di Castello

oggi sede della Pinacoteca Comunale,


seconda in Umbria solo alla Galleria Nazionale di Perugia per importanza della sua collezione. Recentemente ampliato con nuove sale, custodisce capolavori di Raffaello, Luca Signorelli, Ghirlandaio, Raffaellino del Colle e Pomarancio.


Chiostri e navate di chiese come il monumentale Duomo (XI secolo),

- i tesori del Museo d'Arte Sacra

- la chiesa di Santa Maria Maggiore

- di Santa Maria delle Grazie


Città di Castello diede i natali ad Alberto Burri, il 12 marzo del 1915, uno dei grandi maestri dell'arte contemporanea internazionale, che ha lasciato tutte le sue opere al paese dove è nato.

Foto di Alberto Burri
Alberto Burri - N.12/03/1915 - M.13/02/1995


La collezione completa delle opere di Alberto Burri è visibile in due affascinanti sedi espositive

il Palazzo Albizzini

l' ex Seccatoio del Tabacco





Altri importantissimi luoghi di interesse sono:

- il Museo del Duomo, attiguo al Duomo

- il Museo della Tessitura, che ripercorre la storia della tessitura della Tela Umbra,

- il Museo della Stampa Grifani-Donati, con macchine da stampa di varie epoche

perfettamente funzionanti.


L'ARCHITETTURA

Città di Castello è caratterizzata da una storia davvero molto particolare che ha regalato a questo territorio una preziosità di reperti e di strutture ancora visionabili. Questo la rende meta di turisti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo, in quanto ricca di bellezze storiche e architettoniche.


Città di Castello è caratterizzata da tantissimi luoghi di interesse e altrettanti monumenti.

Tra le architetture civili ricordiamo la


Torre Civica, detta Torre del Vescovo situata in centro città


Vi è poi anche il Palazzo del Comune,

detto Palazzo Dei Priori costruito nel 1300 circa da Angelo da Orvieto.


Una costruzione religiosa molto apprezzata e famosa per Città di Castello è il

Campanile Circolare del Duomo, molto caratteristico e assolutamente da visitare.

Campanile Circolare Città di Castello (PG) Umbria/Toscana
Campanile Circolare - XI/XII sceolo



















A Città di Castello si trova inoltre, la chiesa di San Francesco,

una chiesa trecentesca modificata in stile barocco al suo interno.


In questo complesso religioso si trova anche lo “Sposarizio della Vergin

o meglio, una copia del dipinto di Raffaello che risale al 1500 circa.


Seguite il nostro blog per scoprire tutti gli angoli di Città di Castello e la Valtiberina

63 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti